Tiziana Panella ha il Covid: “se non fossi vaccinata sarei in terapia intensiva”

Tiziana Panella ha il Covid

Tiziana Panella ha passato un Natale a metà. La conduttrice di Tagadà è risultata positiva il giorno di Natale, era andata a Caserta con la figlia per ricongiungersi con i genitori, vaccini, tamponi, tutto ok. La mattna del 25 dicembre non stava bene, il 26 iniziano ad arrivare i risultati positivi ai tamponi.

Al momento Tagadà è condotto da Alessio Orsingher, come sempre durante le feste. A raccontare il Natale da positivi è la stessa Panella al Corriera della Sera.

(“Ho paura. Sono un soggetto fragile. So che se non fossi vaccinata sarei in terapia intensiva”, ndr)

“La cena del 24 ha colpito, arriva la notizia del primo positivo, il secondo, il terzo, io sarò la quarta. Strike, focolaio familiare. Tutto come da manuale, sembra una puntata di Tagadà. C’è anche il soggetto fragile, sono io. Sento il sangue che pompa sotto la pelle e la pelle brucia, mi fa male tutto dai reni alle dita delle mani. La gola è piena di spilli e sullo sterno mi hanno piazzato una pietra, la testa è una trottola che gira e pesa” questo il racconto di tutti i dolori che al momento sta provando la conduttrice. Il Capodanno è stato festeggiato in isolamento, anche se si è concessa qualche attimo in giardino con la figlia, che per fortuna è negativa, mangiando sushi e brindando.

Adesso Tiziana Panella sta meglio, i “farmaci stanno facendo il loro lavoro, il corpo risponde. Piano piano recupero le forze”.  www.today.it

Condividi