Biella, va a fare il vaccino con un braccio finto: denunciato

GB ricoverati anche i vaccinati

Voleva ottenere il Green pass ma senza vaccinarsi e si è presentato nell’hub di Biella indossando un avanbraccio finto, in silicone, per effettuare la prima dose. Quando gli infermieri se ne sono accorti hanno subito chiamato i Carabinieri: l’uomo, un cinquantenne è stato denunciato e segnalato in procura dalla Asl competente.

Indignato l’assessore alla sanità della Regione Piemonte, Claudio Icardi: “Il caso rasenta il ridicolo se non fosse che parliamo di un gesto di una gravità enorme: inaccettabile di fronte al sacrificio che la pandemia sta facendo pagare a tutta la comunità”. Il tentativo di “far chiudere un occhio”

Braccio finto in silicone

L’applicazione in silicone – secondo le prime ricostruzioni – era molto simile alla vera pelle: ma il colore e la percezione al tatto, hanno subito insospettito l’operatrice sanitaria impegnata nella vaccinazione, che ha quindi chiesto alla persona di mostrare per intero il proprio braccio. Una volta scoperto l’uomo ha cercato di convincere l’operatrice a chiudere un occhio ma non è servito. www.rainews.it

Condividi