Burioni: i vaccinati contro il virus sinciziale si ammalavano in maniera più grave

“Tutti gli anni in autunno arriva il virus respiratorio sinciziale (Rsv) che riempie i reparti di pediatria e costituisce un pericolo non indifferente per i bambini più deboli. Purtroppo contro questo virus (scoperto negli anni ’50) non abbiamo ancora un vaccino efficace”. Lo scrive su Twitter il virologo Roberto Burioni, docente dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

I vaccinati contro il virus sinciziale

“Negli anni ’60 fu messo a punto un vaccino contro il virus respiratorio sinciziale (Rsv). Purtroppo non solo non si dimostrò efficace, ma fu chiaro che i vaccinati contraevano la malattia in maniera più grave. La strada che conduce a un vaccino è sempre in salita”, ha aggiunto Burioni. adnkronos

burioni virus sinciziale

Condividi