Imbarazzante…

lamorgese

Il Ministro dell’Interno pro tempore, la dott.ssa Luciana Lamorgese, in occasione del question time alla Camera dei Deputati non ha saputo fornire una risposta fondata in relazione ai fatti accaduti a Roma sabato 09 ottobre 2021. Ha parlato di “rischio di violenza” qualora si fosse intervenuti prima dell’attacco alla sede nazionale della CGIL. Della serie: si corre il pericolo di conseguenze potenzialmente maggiori per non agire in via preventiva.

Imbarazzante

E questo sarebbe un Ministro della Repubblica chiamato a tutelare e garantire la sicurezza di chi, pacificamente e democraticamente, esprime il proprio dissenso verso l’indirizzo politico dell’Esecutivo?

E la stampa mainstream, oramai priva di qualunque credibilità, a bollare i manifestanti come fascisti e facinorosi, utilizzando addirittura il concetto di squadrismo che non solo è decontestualizzato in ragione del momento storico, ma (basterebbe leggere Renzo De Felice o Piazzesi) costituì una reazione, favorita dalla stessa classe borghese, dalla monarchia e, più in generale, dalla intrinseca debolezza dello Stato “liberale”, alle prepotenze del biennio rosso e al rischio di una svolta bolscevica soprattutto dopo la rivoluzione d’ottobre del 1917.

La sinistra italiana, che si riempie la bocca di democrazia e antifascismo e siede al Governo grazie alla compromissoria forma di governo parlamentare “a debole razionalizzazione”, è sempre pronta a beatificare i “compagni che sbagliano”. I farisei restano sempre ipocriti e sepolcri imbiancati…

Prof. Avv. Augusto Sinagra
Prof. Daniele Trabucco
Elena Gobbato
Giuseppe De Cet

Condividi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *