Covid, Pregliasco: servirebbe un obbligo vaccinale universale

Pregliasco medici che non vogliono vaccinarsi

“Il vaccino sta dimostrando sul campo una alta efficacia per evitare le problematiche più gravi della malattia Covid-19, con effetti collaterali ridotti su una casistica di miliardi di dosi somministrate: alla luce di questi elementi oggettivi, l’obbligo vaccinale anti-Covid nell’interesse della comunità è giusto e necessario”. Lo afferma all’ANSA il virologo Fabrizio Pregliasco.

“Ciò perché – spiega – la massima copertura vaccinale determina il migliore risultato anche in termini di ridotta occupazione degli ospedali. L’obbligo – sottolinea – è una prospettiva positiva al fine di dare maggiore libertà ai cittadini”.

Obbligo vaccinale universale

L’obbligo, rileva inoltre Pregliasco, “andrebbe previsto come obbligo universale, includendo tutta la popolazione vaccinabile, ma al contempo andrebbe reso più stringente anche il Green pass“. Un esempio, continua, “è rappresentato dall’obbligatorietà per alcune vaccinazioni per la frequenza scolastica disposta dall’ex ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Dopo una prima fase di difficoltà, tale legge ha dimostrato ottimi risultati in termini di copertura vaccinale ottenuta”.

Quanto all’organizzazione per applicare l’obbligo vaccinale nel caso della vaccinazione anti-Covid, conclude il virologo, “si potrebbe prevedere l’utilizzo dei servizi vaccinali già presenti sul territorio, con la collaborazione dei medici di base”. https://it.notizie.yahoo.com

Condividi