Firenze, demolizione della Sanità: sospesi sanitari non vaccinati

infermieri Operatori sanitari 'no vax' sospesi

Spedite le lettere di sospensione per i sanitari che lavorano al Meyer – l’ospedale pediatrico di Firenze – non vaccinati. Lo rende noto la direzione sanitaria specificando comunque che “la campagna vaccinale ha riscosso una altissima percentuale di adesioni da parte del personale”, tanto che risultano “al momento soltanto 10 gli operatori che non sono immunizzati, secondo gli accertamenti dell’azienda Usl, a fronte di oltre 1500 dipendenti.

“Si tratta quasi totalità dei casi, di infermieri per i quali -si legge nella nota della direzione sanitaria- è stata immediatamente richiesta a Estar la sostituzione a tempo determinato”. La scelta della “linea dura nei confronti di chi ha scelto di non immunizzarsi”, si spiega ancora dal Meyer, è”una decisione obbligata anche perchè prevista dal decreto legislativo 44/21″.

La direzione sanitaria “ha comunque previsto un colloquio con il medico competente per un ultimo tentativo di persuasione. Per tutti gli operatori che sceglieranno di non vaccinarsi la sospensione dal lavoro avrà effetto immediato. Per gli operatori, circa 14, invece che hanno trasmesso certificazione Sanitaria, è in corso una valutazione da parte di apposito collegio medico istituito presso l’azienda Usl”. www.rainews.it

Leggi anche
Toscana Eugenio Giani e il Pd dichiarano guerra ai non vaccinati.
Il Piddino antifascista minaccia un ‘campo di contenimento’ ideale per tutti coloro che, al 1 ottobre, non saranno vaccinati.

Condividi