Covid, reverendo Jesse Jackson e moglie ricoverati. Erano vaccinati

Jesse Jackson

Il reverendo Jesse Jackson e sua moglie Jacqueline sono stati ricoverati in ospedale dopo essere risultati positivi al Covid-19. Lo ha riferito la sua organizzazione, la Rainbow PUSH Coalition, spiegando che l’iconico leader dei diritti civili, 79 anni, e sua moglie, 77, sono stati portati al Northwestern Memorial Hospital nella loro nativa Chicago. Il gruppo non ha rivelato le proprie condizioni.

Jesse Jackson e la moglie erano vaccinati

Entrambi sono vaccinati con tutte e due le dosi, tanto che Jackson è stato da sempre una voce autorevole a favore dei vaccini nella comunità nera che attualmente ha uno dei tassi di vaccinazione più bassi di tutto il Paese.

Jesse Jackson, che ha il morbo di Parkinson, a gennaio è stato ricoverato alla Northwestern per ‘disturbi addominali’ e ha subìto un intervento chirurgico alla cistifellea prima di trascorrere tre settimane in un centro di riabilitazione per un “breve periodo di esercizio e terapia”. adnkronos

Condividi