Oms: una ‘banca biologica’ degli agenti patogeni in Svizzera

L’Oms ha firmato un accordo con la Svizzera che mette a disposizione dell’Agenzia un laboratorio di alta sicurezza, una sorta di banca biologica per immagazzinare agenti patogeni che potrebbero causare pandemie, incluso il virus all’origine del Covid-19. Questo archivio globale, che avrà sede nel Laboratorio di biosicurezza a Spiez (Svizzera centrale), mira a migliorare la condivisione rapida e volontaria di virus e altri organismi patogeni tra laboratori e partner su scala globale, ha affermato l’Oms in una dichiarazione.

Banca biologica per uno scambio rapido

Oggi la maggior parte degli agenti patogeni vengono scambiati bilateralmente tra i Paesi e su base ad hoc, il che può rallentare il processo e privare alcuni Paesi di questo materiale biologico vitale per facilitare la ricerca. Ma durante una pandemia, lo scambio rapido e trasparente di dati epidemiologici e clinici è di cruciale importanza.

“La pandemia Covid-19 e altri focolai ed epidemie hanno evidenziato l’importanza di una rapida condivisione di agenti patogeni per aiutare la comunità scientifica globale a valutare il rischio e sviluppare diagnosi, terapie e vaccini”, ha detto nella dichiarazione il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.
L’accordo per la banca biologica è stato firmato da Tedros e dal ministro della Salute svizzero Alain Berset a margine della 74/a Assemblea mondiale della sanità che si tiene online da Ginevra.(ANSA-AFP)

Condividi