Vaccino Johnson&Johnson, muore giovane moglie di un diplomatico

vaccino Johnson & Johnson trombosi rare benefici superano i rischi

L’Istituto sloveno di sanità pubblica, in collaborazione con le autorità sanitarie belghe, sta indagando sulla morte della moglie di un diplomatico sloveno a Bruxelles. Secondo quanto riferisce la stampa slovena, la morte è avvenuta a causa di una trombosi venosa dopo la vaccinazione con il preparato Johnson&Johnson.

La donna è morta di ictus in ospedale dopo essere stata ricoverata in condizioni critiche per diversi giorni. La donna, che secondo quanto reso noto era di età inferiore ai 40 anni, aveva ricevuto il vaccino Johnson & Johnson una decina di giorni fa e ha avvertito i primi sintomi dopo pochi giorni. L’Istituto sloveno di sanità pubblica ha avviato una procedura per determinare se le complicanze e la successiva morte siano causalmente correlate alla vaccinazione. Agenzia Nova

Condividi