Coprifuoco, Locatelli: serve a controllare i contatti serali

locatelli disegno eversivo coprifuoco

Fissare un orario per il coprifuoco è una strategia di prudenza per mantenere il controllo “sui contatti sociali che possono avvenire la sera ed essere connotati da un particolare profilo di rischio“. A indicarlo in un’intervista a Repubblica è il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, secondo il quale la decisione del governo potrà comunque “essere rivalutata” in base ai dati. Intanto i Nas oscurano 72 siti che vendevano medicinali illegali, anche contro il Covid.

Bonaccini: sul coprifuco alle 23 sono d’accordo – “Io credo che il coprifuoco potesse slittare alle 23 e che la presenza di pubblico ad eventi sportivi potesse essere normata esattamente come quella che finalmente parteciperà agli eventi culturali. Ma eviterei contrapposizioni”. Lo dice il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervistato dal “Corriere della Sera”.

Cancelleri: dopo il monitoraggio vaglieremo riduzione del coprifuoco

“Monitoriamo per un paio di settimane con le aperture fino alle 22, se i numeri saranno confortanti saremo i primi a voler prolungare l’orario e ridurre le ore di coprifuoco, gradualmente dalle 23 e poi anche dalle 24, perché no”. Cosi’ ad Amalfi il sottosegretario alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri ad Amalfi. Nel comune della Costiera, dove sta per essere riaperto un tratto della statale chiuso a seguito di una frana, è in atto una protesta degli operatori del turismo che chiedono un prolungamento del coprifuoco.

https://www.tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

One thought on “Coprifuoco, Locatelli: serve a controllare i contatti serali

  1. Ma possibile che questa gentaglia non abbia un minimo di ritegno? ma come fanno a non sputarsi allo specchio?

Comments are closed.