Venezia: vaccini sul vaporetto ‘ambulatorio’

vaccini sul vaporetto

VENEZIA – Vaccini sul vaporetto in modalità “ambulatorio” che attraccherà all’isola di Sant’Erasmo a Venezia nel giorno di Pasquetta per vaccinare gli abitanti. Il mezzo, messo a disposizione da Actv (azienda del trasporto pubblico) su richiesta del Comune di Venezia, è stato allestito dall’Ulss 3 Serenissima. Attenderà i residenti over 80 di Sant’Erasmo e delle Vignole per consentire loro di ricevere il vaccino senza dover lasciare l’isola.

L’iniziativa è il frutto di un’idea condivisa dal Direttore Generale dell’Ulss 3 Serenissima Edgardo Contato e dal Sindaco Luigi Brugnaro ed ha l’obiettivo duplice di sensibilizzare la cittadinanza, con questa forma inusuale di servizio, sulla tema della vaccinazione, e di offrire a quegli anziani per i quali sarebbero più difficoltosi gli spostamenti la possibilità di farla a due passi da casa. Perché il servizio si possa svolgere al meglio, la vaccinazione va obbligatoriamente prenotata attraverso il portale della Regione Veneto https://vaccinicovid.regione.veneto.it/.

“Dopo essere intervenuta la settimana scorsa in due aree territoriali particolari come Pellestrina e Burano-Mazzorbo-Torcello – spiega Contato – l’Ulss 3 Serenissima, con la collaborazione dell’amministrazione civica e di Actv, porta direttamente la vaccinazione agli anziani a Sant’Erasmo e Vignole. Le squadre speciali del nostro Servizio di Igiene e Sanità Pubblica danno, come avviene ormai da tempo, la loro disponibilità in una giornata festiva, per consentire ancora una volta un servizio ‘di prossimità’ e di attenzione ai nostri anziani”. (ANSA).

Condividi