Covid, ceo BioNTech: “Starà con noi per altri 10 anni”

Il nuovo coronavirus della polmonite “starà con noi per i prossimi 10 anni”, sarà bene abituarsi a una nuova ‘normalità’ di vita: parola di Ugur Şahin, il fondatore e ceo di BioNTech, il laboratorio farmaceutico tedesco che è all’origine del vaccino Pfizer. Incontrando la stampa, a chi gli chiedeva quando si potrà tornare alla vita normale, lo scienziato di origine turca ha invitato a dare una nuova dimensione al termine “normale”. “Abbiamo bisogno di una nuova definizione del termine normale. Il virus starà con noi per i prossimi 10 anni. Dobbiamo abituarci all’idea che ci saranno nuove epidemie”.

“Tuttavia, un ‘nuovo normale’ significherà non entrare in lockdown, che i negozi non debbano chiudere, e che non sarà così comune finire ricoverati. E questo potrà accadere entro la fine dell’estate”. Ma il vaccino – ha sottolineato – non cambierà le cose rapidamente: “Questo inverno non ci sarà un impatto sui numeri dei contagi, ma lo vedremo il prossimo inverno quando ci sarà il ‘nuovo normale'”.

Sahin ha anche espresso una certa cautela intorno alla cifra spesso citata del 60-70 per cento come percentuale necessaria della popolazione che dovrà essere vaccinata per raggiungere la cosiddetta immunità di gregge. “Se il virus diventa più efficiente… potremmo aver bisogno di un maggiore assorbimento del vaccino affinché la vita torni alla normalità”.

https://www.affaritaliani.it/coronavirus/covid-ceo-biontech-sara-con-noi-per-altri-10-anni-abituiamoci-a-epidemie-713144.html

Condividi