OMS e pratiche sanitarie abortiste in Italia: intervista al prof Belli

Di Gloria Callarelli

La conferenza stampa “Delenda OMS – Smash the WHO“ ha avuto l’ambizione di svegliare nei cittadini il desiderio di tutela dei loro diritti e quindi di evitare che Bill Gates e il braccio armato WHO / OMS  della (malsana ) politica democratica Usa manipolino la scienza per poi annullare le tutele dei diritti sanciti dalle costituzioni dei paesi sovrani schiavizzando le nostre vite.

Alla conferenza, che si è tenuta  anche alla presenza dell’avv. Carlo Taormina e di Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, ha preso la parola anche il prof. Pierfrancesco Belli, Presidente della Commissione Rischi ed Etica Sanitaria di Incer Institute, che attraverso anni di ricerche e di esperienza sul campo ha ricostruito il quadro sanitario italiano denunciando le diverse ingerenze dell’OMS sulle politiche sociosanitarie specialmente in Italia “laboratorio mondiale delle strategie vaccinali” e quindi avamposto d’eccellenza di Big Pharma. A tal proposito il Prof Belli spiega che se non altro il Coronavirus è stato provvidenziale a svelare il potere e le modalità con cui questa organizzazione penetra nei gangli  del nostro sistema  sanitario.

Da esperto di governance sanitaria, può fornirci il quadro di quanto sta accadendo nel Paese?

“Quello che sta accadendo in Italia non è altro che la fase finale di un progetto che viene portato avanti da anni e che con tutta probabilità si concluderà nel 2030 anno in cui alcuni standard importati da modelli esteri, ad esempio da quello Usa, fronte democratico, in accordo con la Cina. Nonostante questi standard abbiano dimostrato di essere fallimentari, sia come esiti di salute sia come sprechi economici, verranno messi a totale regime. Dovete sapere che l’Italia da anni è il laboratorio mondiale per le strategie vaccinali. Ma non solo: è anche laboratorio UE per la maggior diffusione dei pesticidi ( Italia 38%  di tutta l’UE ) con indicatore della perdite di aspettativa di vita sana che causa aumento di patologie croniche e neuro degenerative ( da 72 anni a 63 anni ), e laboratorio  UE per la maggior diffusione di insetticidi ( solo in Italia il 50% di tutta UE ) sempre con forte aumento delle patologie croniche e neuro degenerative”.

Ma questa è solo una parte. I suoi studi in particolare si sono concentrati sulla vita e sulla nascita. Facendo delle scoperte scioccanti.

“Se non basta il quadro descritto, infatti, aggiungiamo che l’Italia è un laboratorio mondiale per la distruzione / controllo nascite e della disintegrazione delle famiglie. Prendiamo l’esempio della nascita: OMS /WHO negli anni hanno costruito in Italia non solo il laboratorio per le strategie vaccinali ma anche un sistema per ridurre le nascite inserendo nella pratica clinica  pratiche primitive e mortali a danno di madre e neonato in sala parto però senza che vengano segnalate dall’ amministrazione pubblica e quindi portando al collasso economico il SSN e destabilizzando l’ evento nascita e il futuro delle famiglie e della società . Una pratica sempre taciuta è la manovra di Kristeller che implica violente spinte sul grembo materno per far uscire il feto. Spinte provocate anche con pugni e gomiti,  cioè vere e proprie aggressioni fisiche in violazione del codice civile e penale il cui uso  è talmente pericoloso per la vita materna e per il feto che OMS / WHO ne altera e nasconde la segnalazione nei codici internazionali delle procedure ed interventi ( ICD 9 CM ) mantenendo nascoste le cause del danno. Queste violente spinte possono portare sia alla morte della mamma che alla morte e disabilità permanente del neonato. Le istituzioni non prendono provvedimenti, anzi fanno di tutto purché questo letale status quo permanga. Un diabolico meccanismo che dura da ben 35 anni con la conseguenza di ridurre le nascite portando la disgregazione delle famiglie con costi enormi per i sistemi sanitari dovuto ai danni connessi. OMS / WHO / Bill Gates nel 2017 sono addirittura arrivati a manipolare la Revisione della letteratura scientifica Cochrane sulla nascita: Bill Gates, che non ha mai fatto mistero di voler ridurre il numero della popolazione mondiale, con la logica del denaro ha ottenuto l’insabbiamento intervenendo, anche economicamente, sulla rivista scientifica che revisiona la letteratura mondiale pagando i decisori scientifici ed anche gli autori delle pubblicazioni che avevano come oggetto la fundal pressure” ê quindi veicolando le scelte sanitarie dei vari paesi sulla nascita secondo i suoi lugubri obiettivi di riduzione e distruzione delle nascite e del “sistema” famiglia, ultimo baluardo di difesa sociale.

Una forma di aborto. Da anni anziché privilegiare politiche per la famiglia si lavora esattamente per l’obiettivo opposto.

La nascita è il principale indicatore di sviluppo socio-economico di un popolo. Vita è felicita, vita è  amore e forza, salute e prosperità per un popolo. Negare la sicurezza di madre e neonato e non regolamentare scientificamente la delicatissima fase espulsiva del bebè significa creare destabilizzazione sociale per neonati disabili, madri con emorragia materne, madri. e neonati morti senza contare le depressioni post partum per un parto complicato e violento che rappresenta per sempre un vero incubo per la madre cioè dell’ epicentro di tutta la famiglia. Perché l’Istituto Superiore di Sanità che dovrebbe per primo far rispettare ed aggiornare le nuove conoscenze scientifiche la raccomandazione per la prevenzione della Morte Materna non specifica che tale manovra porta alla emorragia materna e quindi alla morte nonostante tale criticità sia ben nota a livello sia nazionale ed internazionale da molti anni ? Parte della responsabilità va anche alle ostetriche formate a utilizzare protocolli che manipolano psicologicamente le menti delle madri.

E’ una battaglia trasversale, tra bene e male.

Il Coronavirus, i vaccini, il distanziamento sociale, le mascherine sono solo l’ultimo anello di una catena di ingerenze e aberrazioni sanitarie utilizzate come strumento per governare al di fuori della democrazia. Se vogliamo tentare l’ultima battaglia per liberarci dal male, dal dolore e dalla sofferenza del maligno OMS / WHO dobbiamo ripartire da un concetto di vita basato su sicurezza e reale benessere psicofisica della nascita e della famiglia al fine di eliminare massonerie, satanismo, pedofilia, false comunità, cioè quei bracci del male che subdolamente hanno alterato geneticamente il dna delle italiche radici. L’ultima e forse unica chance che il buon Dio ci regala è donarci la forza e lo spirito unitario per ritornare a comprendere e il sommo valore della vita la cui tutela dovrebbe essere il vero collante della nostra società.

Condividi