Seattle, sparatoria nella ‘Chop zone’ antirazzista: morto 16enne

30 GIU – Un ragazzo di 16 anni è stato ucciso e un altro è ricoverato in terapia intensiva dopo una sparatoria nella ‘Chop zone’ di Seattle, la zona vicino al Congresso occupata dai manifestanti che protestano per la morte di George Floyd.

Lo riporta la Bbc. Si tratta della quarta sparatoria negli ultimi dieci giorni in quella che era al’inizio una zona presidiata da manifestanti pacifici ma si è trasformata in una terra di nessuno. (ANSA).

Condividi