Bibbiano, revocati i domiciliari alla Anghinolfi

La Procura ha revocato gli arresti domiciliari alla dirigente e all’assistente sociale, ma non potranno esercitare la professione per un anno

REGGIO EMILIA – Non possono esercitare la professione per un anno, ma sono liberi. Per Federica Anghinolfi, 57 anni ex dirigente dei servizi sociali della Val d’Enza e l’assistente sociale Francesco Monopoli, 34 anni sono stati revocati gli arresti domiciliari ai quali erano da sei mesi. A decidere la revoca il pubblico ministero Valentina Salvi anche se i termini sarebbero comunque scaduti tecnicamente proprio durante le feste di Natale. Lo scrive www.reggionline.com

Aghinolfi

Iniziò tutto quel 27 giugno in cui scattarono le misure cautelari a carico di alcune figure coinvolte nell’inchiesta sui presunti affidi illeciti e al centro della nota inchiesta della Procura reggiana ‘Angeli e Demoni’. Dei 27 indagati di questa complessa e delicata indagine, con accuse e responsabilità diverse, sei furono ristretti ai domiciliari: la Anghinolfi considerata da subito al centro di questo presunto sistema che toglieva i bimbi alle famiglie per darli in affidamento ad altre famiglie, Monopoli, il sindaco Andrea Carletti, i due psicoterapeuti della onlus torinese Hansel e Gretel Claudio Foti, 68 anni e la moglie Nadia Bolognini di 49 e Marietta Veltri, coordinatrice del servizio sociale andata nel frattempo in pensione. Ora che sta per finire questo anno incandescente sul fronte giudiziario, sono tutti liberi in attesa delle prossime mosse della Procura. Si attende la chiusura delle indagini e il possibile rinvio a giudizio quindi il processo.

bimbi servizi sociali
Bibbiano, un padre: “mi hanno portato via i figli accusandomi di omofobia”

Bibbiano, un padre: «Accusandomi di omofobia mi hanno portato via i miei due figli»«Una vicenda agghiacciante che è solo la punta dell’iceberg di un sistema perverso, quando ci saranno ulteriori sviluppi scoppierà ancora una bomba. Mi hanno portato via due figli con l’accusa di essere omofobo dopo la separazione da mia moglie che ora ha…

Torino, “Mi hanno tolto mio figlio per darlo a una coppia gay”

Nella Torino amministrata dal M5s, le famiglie povere non siano diventate il safari park per le coppie gay ricche in cerca di figli

Emilia Romagna, la sinistra e il meccanismo degli affidi a coppie gay

Progetti finanziati dalla Regione volti a un unico obiettivo: vincere le ultime resistenze in tema di affidi alle coppie omosessuali

Affidi Bibbiano: bimbo sottratto ma gli abusi non ci furono

Il gip Ramponi archivia il caso dei due genitori ‘sfiduciati’ dai servizi sociali – Bibbiano (Reggio Emilia), 14 settembre 2019 – Un provvedimento del gip Luca Ramponi spiana la strada a una coppia reggiana perché possa riabbracciare il figlio, che ora è ospitato in un’altra famiglia dopo l’intervento dei servizi sociali della Val d’Enza.  …

Scandalo Val d’Enza, ultimo giallo: spuntano pure gli affidi ‘fantasma’

Bibbiano (Reggio Emilia) – Era stata nominata affidataria di due bambini: nel 2017 di una femmina, l’anno dopo di un maschietto. Ma quei piccoli la donna non li ha mai accolti nella sua casa. L’accoglienza rimase solo sulla carta: quella dei documenti che, secondo quanto finora ricostruito dall’inchiesta ‘Angeli e demoni’, la responsabile dei servizi…

Condividi