25 aprile di odio anche a Modena: città devastata dagli ‘antifascisti’

25 aprile – Modena devastata dall’odio dei presunti antifascisti. Sono stati imbrattati i muri di case e negozi; alcune persone che riprendevano le scene con il cellulare sono state minacciate. Telecamere di sorveglianza sono state imbrattate con vernice rossa. I vandali gridavano “10, 100, 1000 Nassiriya”.

I comunisti hanno trasformato la festa della Liberazione in un festival dello scempio, della barbarie e dell’intolleranza.

Condividi