Medici senza frontiere: la chiusura dei porti italiani deve terminare immediatamente

“La chiusura dei porti italiani viola i diritti fondamentali delle persone, capiamo che l’Italia si trova in una situazione molto complicata, che il resto dell’Europa non è stato capace di condividere questa solidarietà con l’Italia, però non è in nessun caso la soluzione, perché bloccare porti causa maggiore sofferenza alle persone più vulnerabili. Pertanto siamo in profondo disaccordo con questa situazione, perché è una violazione dei diritti fondamentali e deve terminare immediatamente, terminare per iniziare una discussione necessaria, per affrontare il problema in un modo più globale e responsabile”.

Lo ha affermato il presidente di Msf Spagna, David Noguera, intervistato a Valencia, dove domenica 17 giugno sono attese la nave Aquarius di Sos Méditerranée e le due navi italiane con a bordo i 630 migranti respinti dall’Italia.

Condividi