Borghi risponde a Soros: “il vento è cambiato, se ne faccia una ragione”

“Soros preoccupato dal governo italiano? Allora significa che stiamo andando nella giusta direzione. Noi eravamo preoccupati quando in gran segreto incontrava Gentiloni.
Capiamo che chi ha speculato per anni sulla pelle degli immigrati, finanziando Ong e scafisti per far invadere l’Italia, ora sia consapevole che la pacchia è finita e qualsiasi pretesto è buono per attaccare.
Se ne faccia una ragione. Il vento è cambiato per lui e per tutti quelli che hanno guadagnato sulla morte di centinaia di persone”.
*
Cosi Claudio Borghi
Deputato Lega

Soros, Ciampi e la lira: il tradimento della Repubblica.
Ecco come i traditori della Patria bruciarono 15mila miliardi di lire.
La speculazione dello squalo Soros, che guadagnò cifre incredibili, fu poi premiata con la laurea honoris causa a Bologna, alla presenza di Romano Prodi.

Condividi