Rapì la figlia e la portò in Siria, estradato

MILANO, 12 FEB – È stato estradato in Italia Mohamed Kharat, 40enne siriano che sei anni fa rapì la figlia Emma (che allora aveva poco meno di due anni) e la portò in Siria, strappandola alla madre ed ex compagna Alice Rossini, con la quale aveva vissuto a Vimercate (Monza).

Condannato a dieci anni dal Tribunale di Monza e poi in Appello a Milano, Kharat era stato arrestato lo scorso 21 novembre in Turchia. A quanto si apprende si trova ora nel carcere di Rebibbia a Roma, dove è stato accompagnato dopo l’estradizione dalla Grecia. “Ora rivoglio mia figlia, non sappiamo ancora dove sia”, è il commento rilasciato all’ANSA da Alice Rossini, dopo l’estradizione dell’ex compagno.

Condividi