Propaganda pro-immigrati anche dai frati di Assisi

chiesa-immigrati

 

Una foto del mare aperto con i naufraghi in acqua con sotto una grande scritta “Fratelli?”. Si apre così un editoriale che i frati del Sacro Convento di Assisi dedicano alle ultime polemiche sull’ immigrazione.

“Sono molti che sbandierano la figura di San Francesco e lo tirano per il saio ma dinanzi all’uomo, di qualsiasi cultura, etnia e nazione, smarriscono il senso dell’umanità e il significato della principale indicazione dal Santo: FRATELLO.

Poniamo questo interrogativo, sperando che in questi giorni di riposo possa calarsi nelle nostre coscienze e farci intraprendere la strada, senza sé e senza ma, della pace, dell’accoglienza, della fraternità….per non smarrire il senso della nostra umanità.”

Maschi, giovani e forti (e quasi tutti islamici) “fuggono dalle guerre” lasciando donne, vecchi e bambini

Papa “Crisi dell’uomo: quello che non serve si getta nella spazzatura, i bambini, gli anziani”  (però se lo fanno i migranti, che partono scartando e abbandonando nei loro paesi vecchi, donne e bambini, è cosa buona giusta. LA CHIESA SI METTA D’ACCORDO CON SE STESSA!!)

calzini dei migranti nell'acquasantiera
calzini dei migranti nell’acquasantiera

 

 

2 thoughts on “Propaganda pro-immigrati anche dai frati di Assisi

  1. Ed ecco dove vanno anche i miei soldini, io credevo che andassero ai Frati compreso Frate Indovino, a si buona questa il mio prossimo versamento ve lo potete scordare, il Papa fa degli annunci che non riesco più a capirlo parla sempre dei clandestini perché clandestini sono per l’ 90%, poi la frase, Crisi dell’uomo: quello che non serve si getta nella spazzatura, i bambini, gli anziani pero i clandestini stanno facendo proprio questo hanno lasciato madri, padri,figli, mogli, e questi li chiamate uomini? ma meglio che mi taccia altrimenti ci si potrebbe fare una enciclopedia il doppio se non il triplo della famosa Treccani.

  2. I Fratelli più prossimi sono però i numerosi Cattolici Italiani in difficoltà. tanti lo hanno dimenticato !

Comments are closed.