Roma, per l’arrivo di Obama misure eccezionali: ispezioni a cunicoli e tombini

obama24 mar 2014 – L’intensificazione dei controlli che impegnano giornalmente tutte le Forze di Polizia della Capitale e’ stata decisa al termine del tavolo tecnico riunito oggi e che si e’ incentrato sulla pianificazione dei servizi di sicurezza che saranno attuati in occasione della visita del Presidente degli Stati Uniti Barak Obama a Roma, prevista per il 26 ed il 27 marzo.

All’incontro, che ha avuto luogo questo pomeriggio in Questura, presieduta dal Questore di Roma Massimo Mazza, ha preso parte personale dell’Ispettorato Vaticano e Palazzo Chigi, personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo forestale dello Stato, nonche’ personale della polizia municipale di Roma Capitale, dei vigili del fuoco e rappresentanti dell’Ambasciata americana.

Tra le misure previste, e’ stata predisposta in particolare, oltre agli obiettivi istituzionali, un ulteriore impulso ai servizi di prevenzione ed ai dispositivi di vigilanza e controllo del territorio soprattutto nei confronti di sedi diplomatico-consolari e ad altri obiettivi e interessi ad essi riconducibili. Gli Agenti di Polizia, coadiuvati dalle unita’ cinofile e dalle squadre antisabotaggio, ispezioneranno i numerosi cunicoli e tombini nei pressi di obiettivi sensibili, sopratutto nelle vicinanze delle sedi diplomatiche, in particolare dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America.

Condividi

 

bresup

Articoli recenti