Squinzi avverte: Finmeccanica resti italiana

27 ott – E’ ”fondamentale” che Finmeccanica ”resti italiana, che il cervello e le braccia restino italiane”. Cosi’ il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, dal palco dei giovani imprenditori di Confindustria, mette in guardia sul pericolo che ”questo attacco mediatico sia sfruttato dai nostri concorrenti perche’ la sua azione si svolge in tanti paesi”.

Il leader degli industriali ha poi espresso l’auspicio che ”il buon senso prevalga: non vogliamo esprimere nessun giudizio” ma non bisogna dimenticare, ha concluso, ”l’importanza di Finmeccanica e di quello che rappresenta nel panorama manifatturiero italiano”. asca

Condividi