La Turchia mostra i muscoli al PKK

Un’imponente rappresaglia dalla terra e dal cielo. E’ con uno straordinario spiegamento di mezzi, che all’indomani di un nuovo attacco, Ankara mostra i muscoli al PKK.

Trenta i caccia che nella notte avrebbero sessanta obiettivi nel nord dell’Iraq. Più del doppio quelli che le secondo le autorità sono stati colpiti dall’artiglieria.

Sistemi anti-aerei e campi dei ribelli curdi, fra i target dichiarati dai vertici militari, che dicono di aver adottato la “necessaria sensibilità” per evitare vittime civili.

Condividi