Torino: minacce dei centri sociali, Appendino sotto scorta

Condividi

 

TORINO, 11 FEB – Chiara Appendino sotto scorta. Dopo gli scontri del fine settimana, la prefettura ha disposto misure di sicurezza eccezionali per la sindaca di Torino, nel mirino degli anarco-insurrezionalisti per avere sostenuto lo sgombero dell’Asilo occupato – eseguito non su ordinanza comunale ma su disposizione del gip nell’ambito di una inchiesta per associazione sovversiva – e per avere condannato le violenze di sabato, un autobus di linea assaltato e il centro città sotto assedio per diverse ore.

Ad accelerare la decisione di assegnare la scorta alla prima cittadina anche le minacce – “Appendino appesa” – comparse sui muri del centro. “Abbiamo avuto a che fare con gente addestrata. Abbiamo dovuto fronteggiare un contesto che non ha nulla a che vedere con la protesta sociale”, ha detto il questore di Torino, Francesco Messina, analizzando quanto accaduto sabato, il corteo anarchico ‘gonfiato’ da manifestanti che fanno della protesta, ha aggiunto, “punto di partenza per sovvertire l’ordine democratico”. ansa



Ecco che cosa succede quando vengono coccolati i balordi.

Torino: consigliera M5s con la prof anti-Polizia

M5s, Appendino: la risposta al terrorismo non è la paura, ma l’arte

Appendino sta con i centri sociali, la dura replica di Tonelli

Coisp: centro sociale di Torino era base logistica di associazione sovversiva



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -