Moavero: Regeni piu’ importante dei rapporti commerciali con l’Egitto

Scoprire la verità sull’uccisione di Giulio Regeni è per l’Italia “un punto fermo”, più importante dei “rapporti commerciali” con l’Egitto. “Non c’è alcun paragone tra i rapporti commerciali ed economici e la verità su un’uccisione così barbara”, ha confermato oggi il ministro degli esteri Enzo Moavero, a margine di una conferenza al ministero dello Sviluppo economico a Roma.

“Quindi per noi questo rimane un punto fermo. Lo abbiamo costantemente ripetuto in tutti gli incontri con le autorità egiziane al più alto livello”, ha commentato Moavero. (askanews)

Giulio Regeni: a Londra lavorava per un’azienda di intelligence USA

Tv dei militari egiziani, “professoressa di Regeni coinvolta nell’omicidio”

Ex capo dei Ros: Regeni è stato mandato a morire dai Servizi inglesi

Regeni, capo sindacato ambulanti: “Era una spia, ucciso da apparati stranieri”

Nel gruppo di ricerca di Regeni c’era un infiltrato dei servizi segreti inglesi

Egitto, generale Magdy Basyouni: Regeni ucciso da 007 stranieri

Condividi