Tv dei militari egiziani, “professoressa di Regeni coinvolta nell’omicidio”

Sui media filo-governativi dell’Egitto è stata accolta con favore la notizia della rogatoria internazionale richiesta dal procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone, e dal sostituto Sergio Colaiocco, in cui si chiede l’interrogatorio formale della professoressa Maha Mahfouz Abdel Rahman, e l’acquisizione dei suoi tabulati telefonici, mobili e fissi, utilizzati tra il gennaio 2015 e il 28 febbraio 2016, per ricostruire la sua rete di relazioni.

L’emittente televisiva delle Forze armate egiziane “Dmc” ha accusato apertamente la tutor di Giulio Regeni – il ricercatore italiano rapito, torturato e ucciso in Egitto tra il gennaio e il febbraio 2016 – di essere coinvolta nell’omicidio del 28enne di Fiumicello. “La Procura italiana ha dimostrato che la Abdel Rahman, membro dei Fratelli musulmani, è coinvolta nell’uccisione del Regeni. È la ragione che sta alla base della crisi”, ha detto l’anchorman Osama Kamal nel suo programma “Dmc Night”. (Cae) © Agenzia Nova



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -