80enne italiano cade in carcere e muore, era detenuto per furto di biciclette

Un 80enne italiano detenuto nel carcere romano di Regina Coeli è morto in seguito a una caduta all’interno del penitenziario. L’uomo, conosciuto come ‘Il ladro di biciclette’, è stato portato ieri all’ospedale San Camillo dove è morto questa mattina. Lo rende noto il Segretario generale aggiunto Cisl Fns, Massimo Costantino, che da tempo denuncia le condizioni di sovraffollamento del carcere trasteverino dove sono reclusi 909 detenuti rispetto ai 622 previsti.

Era un cleptomane, rubava le biciclette ma non per necessità – riferisce Costantino -. E’ assurdo che una persona di 80 anni stia in carcere per reati del genere“.

Per la Fns Cisl Lazio occorrono “misure diverse per detenuti che hanno una certa età che, compatibilmente alla gravità del reato, dovrebbero espletare la loro pena in altre strutture e certo non penitenziarie”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -