Ungheria: Orban vuole chiudere l’università di Soros

Il governo ungherese ha proposto una nuova legge per regolare le attività delle università straniere nel paese. Nel mirino anche la famosa Central European University, un college di lingua inglese, di tendenza liberal, fondato a Budapest dal finanziare e filantropo George Soros. Ora l’università rischia di chiudere.

Il primo ministro Viktor Orbán ritiene che diversi atenei stranieri operino in modo illegale in Ungheria, aggiungendo che renderà più difficile per le istituzioni registrate fuori dall’Unione europea rilasciare diplomi e lauree nel paese. Orbán già ha in passato aveva criticato le organizzazioni finanziate da Soros, affermando che le Ong che ricevono fondi dall’estero si intromettono negli affari interni ungheresi.

Alcuni studenti, probabilmente manipolati, hanno già cominciato a protestare e diversi collettivi hanno deciso di scendere in piazza sabato nella capitale. “Stiamo molto preoccupati per la situazione in generale, non solo per la nostra scuola, ma per una decisione che è contro una società aperta e multiculturale nel Paese”, vaneggia uno studente vietnamita. (con fonte euronews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -