I pescatori di Ravenna vogliono denunciare Greenpeace

 

cozze“Le cozze di Ravenna sono uno dei prodotti più pregiati per la loro qualità e per il loro sapore, vengono vendute a un prezzo superiore in media del 30% e si trovano nei migliori ristoranti da Roma a Napoli”. Lo dice all’Adnkronos Giovanni Fucci, presidente della cooperativa allevamento mitili in mare di Ravenna, replicando alle accuse lanciate nei giorni scorsi da Greenpeace a proposito delle cozze raccolte intorno alle piattaforme offshore dell’Eni in Adriatico che, secondo l’associazione ambientalista, conterrebbero sostanze nocive per la salute. I pescatori intanto hanno già contattato un avvocato per valutare se fare causa all’associazione.

“Innanzitutto Greenpeace non ha pubblicato il documento dell’Ispra ma ha interpretato i dati sulle analisi dell’acqua traendo la conclusione che anche le cozze sarebbero inquinate”, afferma Fucci, spiegando che i controlli negli allevamenti di mitili sono quasi quotidiani e vengono effettuati “sempre prima che le cozze arrivino sul piatto”.

“La raccolta e l’allevamento dei mitili è soggetta a precise norme sanitarie stabilite dalla Comunità Europea – continua Fucci – Sulla base di questi regolamenti i tecnici delle Asl ogni 15 giorni visitano gli allevamenti di mitili, anche intorno alle piattaforme offshore, prelevano campioni di cozze e le portano in laboratorio per le analisi”.

Non solo. Le Asl effettuano tre tipi di controlli: “C’è un’analisi batteriologica, per cercare tracce batteriologiche (Escherichiacoli e Salmonella) – spiega Fucci – analisi per biotossine (PSP, ASP, Acido okadaico, Yessotossine, Azasparacidi) e ogni 6 mesi analisi chimiche per rilevare la presenza di piombo, mercurio o cadmio”. E in quest’ultimo caso, “non è mai stato riscontrato il superamento dei valori stabiliti dalla Comunità Europea per il consumo umano” sottolinea il presidente della cooperativa allevamento mitili in mare di Ravenna.

A Ravenna la raccolta delle cozze viene fatta a mano, da una cinquantina di pescatori sub, che si appoggiano alle 8 barche delle due cooperative del posto.

I pescatori però ora stanno valutando se denunciare Greenpeace per il grave danno d’immagine che potrebbe mettere a rischio un alimento amatissimo e di alta qualità. “Gli ambientalisti hanno voluto creare il panico, ora stanno facendo marcia indietro ma – annuncia Fucci – i pescatori di Ravenna hanno già contatto un legale per valutare se ci sono gli estremi per una denuncia e una richiesta danni”. ADNKRONOS

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -