L’Europa ci restituisce 12 mila clandestini: “Sono vostri irregolari entrati da noi”

I numeri dei migranti che dal primo gennaio al 31 luglio l’Italia ha dovuto riprendersi: 12.456. I Paesi confinanti ce ne volevano restituire ben 16.305. Lo riporta la stampa

immigr-francia

 

 

Evidentemente, abbiamo dimostrato che 4000 non erano arrivati dall’Italia. In ogni caso, numeri fotografano il problema: la grande mobilità interna all’Europa di decine di migliaia di migranti che passando dall’Italia cercano di raggiungere mete precise.

Va ricordato, viceversa, che migranti che dall’Italia sono stati riconsegnati ai Paesi confinanti sono stati 591. Dunque, secondo Parigi, 11.202 migranti identificati in Francia erano arrivati dall’Italia. Noi abbiamo contestato questi numeri riconoscendone, alla fine, solo 7758. Eritrei, etiopi, marocchini, afghani, tunisini, sudanesi. Tutti ritornati in Italia.



   

 

 

2 Commenti per “L’Europa ci restituisce 12 mila clandestini: “Sono vostri irregolari entrati da noi””

  1. Hanno fatto bene a riconsegnarli;solo un governo come il nostro può raccattare clandestini fino alle coste africane credendo poi di affibbiarli agli altri,che ovviamente non li vogliono!

  2. Certo che pulcinella era uno schianto nei confronti dei nostri Politici che continuano a andare a prendere i clandestini quasi sotto casa per portarli in Italia, adesso anche la Francia li cacciano da loro e te li mandano da noi evviva politici italiani dove siete, dove siete andati, rispondete perché tacete? guardate che prima o poi ci faranno vedere il Film la resa dei conti.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -