Rampini: “Il debito greco è inesigibile, pena la morte del debitore”

Il debito greco? Perfino il Fondo monetario internazionale l’ha dichiarato inesigibile nella sua totalità, pena la morte del debitore, ma l’Europa è andata avanti lo stesso sostituendo l’ideologia al pragmatismo. E’ la ‘lezione’ dello scrittore e giornalista Federico Rampini, corrispondente di Repubblica a New York, tenuta ieri sera nella seconda giornata del Festival Futura a Civitanova Marche.

Shylock

 

“Come l’ebreo Shylock del Mercante di Venezia che chiede al suo debitore una libbra di carne – ha detto Rampini – così l’Europa alla Grecia, mettendo in campo una medicina che al pari di un salasso medievale uccide il malato. Perché se è vero che la Apple di Steve Jobs nasce come una start up, è altrettanto vero che tanti non ce la fanno, ma non per questo vengono bollati con un marchio d’infamia e non possono riprovarci”.

Se questo succede è perché l’economia “è diventata una sorta di religione fondamentalista in mano a una casta sacerdotale di tecnocrati che hanno tutto l’interesse a non farsi capire. Il rimedio è dunque quello di conoscerne le regole (gli italiani sono in questo settore all’ultimo posto in una ricerca Ocse) attraverso un’alfabetizzazione economica dei cittadini che non li renda impotenti di fronte a scelte fatte da altri”. (ANSA).



   

 

 

1 Commento per “Rampini: “Il debito greco è inesigibile, pena la morte del debitore””

  1. Pienamente d’accordo!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -