Lorenzin: tagli alla sanità per ridurre le tasse

Spunta un contributo dalla sanità per ridurre le tasse. “Nella prossima legge di stabilità non è previsto nessun taglio lineare alla sanità ma solo un efficientamento del sistema, che produrrà risorse da destinare al miglioramento dei servizi, anche se una parte potrebbe essere usata per il taglio delle tasse”, afferma all’ANSA il ministro della Salute Beatrice Lorenzin commentando l’intervista a Repubblica del commissario alla revisione della spesa del polacco del Pd, Yoram Gutgeld, specializzato in business administration negli USA, presso l’Università di Los Angeles.

Nel luglio 2012, tramite Roger Abravanel, Gutgeld conosce Matteo Renzi del quale diventa in breve tempo il principale consigliere economico. Nel 2013 in occasione delle elezioni politiche viene eletto deputato in Abruzzo per il Partito Democratico.

Tagli alla sanità, il Governo punirà i medici troppo accurati e scrupolosi

“Nell’intervista – sottolinea il ministro Lorenzin – bisogna discernere il contenuto dal titolo. Il commissario, in realtà, declina tutte le misure contenute nel Patto della Salute, e non posso che esserne contenta. Gli interventi che definisce sono tutti in base ai contenuti del Patto, dalla maggiore efficienza e produttività delle strutture e della medicina territoriale alla lotta alla medicina difensiva e alla trasparenza dei dati. Io ho sempre detto che in questo modo si possono ricavare più di dieci miliardi senza ricorrere a tagli lineari”.

“Io mi batto perché le risorse rimangano nel sistema – sottolinea Lorenzin – poi si possono inquadrare nell’andamento della finanza pubblica, se si riducono le tasse è evidente che questo è un beneficio di tutti.



   

 

 

1 Commento per “Lorenzin: tagli alla sanità per ridurre le tasse”

  1. E meno male che questa c…..a aveva detto che era tutto sotto controllo sia sulle malattie dei clandestini e eventuali tagli ma chi c…o c’è l’anno messa alla sanità non è nemmeno dottore, dico solo vergogna.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -