Covid, Palù (Aifa): vaccino protegge dalla malattia grave e dalla morte

Palù: raggiungere i non vaccinati porta a porta

Secondo Giorgio Palù, il vaccino anti Covid protegge dalla malattia grave e dalla morte.

La terza dose del vaccino contro il Covid a tutta la popolazione italiana “dipenderà dall’andamento della curva epidemica nel Paese, dalla circolazione globale del virus e dalla durata dell’immunità sia naturale sia artificialmente acquisita con la vaccinazione nei vari strati di popolazione. Gli studi sul campo stanno dimostrando che, dopo circa sei mesi, si assiste a un certo calo della risposta anticorpale e alla possibilità di infettarsi; ricordo però che gli attuali vaccini, allestiti contro un virus in circolazione ormai da due anni, sono ancora efficacissimi nel proteggerci dalla malattia grave e dall’evento letale”.

Ad affermarlo, in un’intervista al ‘Corriere della Sera’, è Giorgio Palù, il presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ed esponente del Cts.  adnkronos

Leggi ancheCovid, segnalati più di 2 morti al giorno dopo il vaccino Chieste informazioni, i vertici Aifa non rispondono

Dritto e Rovescio, operatore sanitario: "in terapia intensiva sono tutti vaccinati"

Condividi