Pronto soccorso: mancano 300 medici, accedervi è impresa

Sono 844 in tutta Italia ed accolgono in media un paziente ogni secondo, per un totale di 24 milioni l’anno, sono aperti h24 e 7 giorni su 7. I Pronto soccorso rappresentano ‘la porta sempre aperta’ per fare fronte alle emergenze, ma si trovano a fare i conti con uno stato di gravissima difficoltà: i medici che vi lavorano sono circa 12mila ma ne sarebbero necessari almeno altri 300 e mancano, ad oggi, piani ad hoc per la gestione del sovraffollamento.

Risultato: per oltre il 53% degli italiani, secondo dati Istat 2014, accedervi è una vera impresa.

E’ il quadro tracciato dalla Società italiana di medicina di emergenza urgenza (Simeu), che oggi ha lanciato la seconda edizione della Settimana nazionale del Pronto soccorso dal 16 al 24 maggio  in varie città, incontri e attività pubbliche nelle piazze, nelle scuole e anche nei centri commerciali, con i medici che spiegheranno come funziona il sistema dell’emergenza e ascolteranno le esigenze dei pazienti. Sarà diffuso anche un video in collaborazione con il gruppo musicale Africa Unite e si farà conoscere l’iniziativa Simeu per i Ps ‘senza dolore’ con la diffusione di protocolli per il controllo tempestivo del dolore.

Novità dell’edizione 2015 è inoltre una partnership con il Tribunale dei diritti del malato (Tdm), grazie alla quale verrà realizzato un monitoraggio nei Ps per arrivare alla proposta di azioni mirate.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -