L’Italia regala altri 40mila euro alla Bosnia per le catastrofi naturali

“Con gli equipaggiamenti e i materiali donati oggi alle Protezioni Civili di cinque Municipalità, la Cooperazione Italiana (Ministero Esteri – Gentiloni) rafforza la capacità di reazione locale in caso di calamità come le alluvioni dello scorso anno. Ricostruzione e prevenzione procedono così di pari passo per proteggere nel lungo termine i risultati del lavoro di migliaia di agricoltori e piccoli produttori bosniaci, rilanciato anche grazie al contributo italiano.”

Cosi’ l’Ambasciatore d’Italia Ruggero Corrias in occasione della consegna, avvenuta stamane a Klokotnica (Bosnia settentrionale), di equipaggiamenti e materiali del valore di oltre 40.000 euro, donati dalla Cooperazione Italiana ai Servizi di Protezione Civile delle Municipalita’ di Doboj, Doboj Istok, Gracanica, Lukavac e Petrovo. Sono intervenuti Sindaci e rappresentanti delle Municipalita’ beneficiarie.

La donazione conclude il progetto “Pet Roboris” per la gestione coordinata delle attivita’di protezione civile nella bassa valle della Spreca e nell’area di Srebrenica, avviato nel 2010 e finanziato, in due fasi, dalla Cooperazione Italiana per oltre 125.000 euro.

Nel frattempo i nostri terremotati cercano di darsi fuoco   Mirandola: terremotato sfrattato tenta di darsi fuoco in Municipio  

 Terremotati vessati da un fisco sciacallo e traditi da un governo voltagabbana

Mirandola: soldi ai terremotati? No, 50mila euro agli Zingari

Il progetto si inserisce nel quadro dell’impegno della Cooperazione Italiana a sostegno degli sforzi delle autorita’ locali bosniache per il rafforzamento delle capacita’ di prevenzione e reazione alle catastrofi naturali, soprattutto alla luce delle alluvioni dello scorso anno. In parallelo, e’ in corso la seconda fase del progetto di ricostruzione post-alluvioni finanziato dalla Cooperazione Italiana con 1 milione di euro, a beneficio di agricoltori e piccoli produttori in sei tra le Municipalita’ della Federazione croato-musulmana (FBiH) e della Republika Srpska(RS) maggiormente colpite dalle piogge del maggio e agosto scorso: Sanski Most, Srebrenica, Derventa, Maglaj, Orasje, Zvornik. (ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -