Norvegia: sparisce la croce dalla bandiera in un programma TV

Alcuni spettatori hanno espresso la loro frustrazione sui social media quando, il 17 maggio, sull’emittente nazionale (NRK) hanno visto una bandiera norvegese che sembrava quella della Corea del Nord e pensavano che fosse un omaggio allo Stato comunista .

norvegia

 

Il canale di Stato ha effettivamente utilizzato una grafica che ricordava a molti telespettatori la bandiera coreana.

“Perché NRK ha usato la bandiera della Corea del Nord durante la trasmissione del 17 maggio? #disrespectful”, chiede un utente.

“Non per essere critico, ma io sono un po ‘incerto se celebriamo la Norvegia o la Corea del Nord”, scrive un altro.

Poi c’è stata una specie di spiegazione. “Sono stato  preso in contropiede. La grafica è stata fatta per l’anniversario della costituzione dello scorso anno. Poi abbiamo ricevuto tale feedback”, dice il leader del progetto per il 17 maggio in onda su NRK, Anja Skaug. “La grafica non è un tentativo di rendere omaggio alla Corea del Nord. Piuttosto è la bandiera rossa, bianca e blu della Norvegia che è ad una nuova svolta.”

- Ci sono i colori rosso, bianco e blu, ma invertiti in modo che il colore blu diventa dominante. Si tratta di un tocco innovativo sulla bandiera tradizionale, dice Skaug. Tocco innovativo? Su un simbolo nazionale come la bandiera?

Ma veniamo alla vera ragione per cui NRK ha rimosso la croce: Venerdì scorso il tribunale per l’Uguaglianza e antidiscriminazione ha stabilito che NRK può rifiutare ai propri dipendenti di indossare simboli religiosi.

Questa settimana il canale ha quindi deciso di non visualizzare nessun simbolo religioso, dopo che i musulmani si erano lamentati per una collana con la croce cristiana indossata in uno dei programmi del canale. Il caso risale al novembre 2013, quando la gestione di di NRK chiese alla presentatrice Siv Kristin Sællmann  di non indossare la croce in TV. Il caso si è concluso con una  denuncia al Consiglio radiotelevisivo in cui NRK ha ricevuto pieno sostegno.

Tuttavia, nonostante NRK sia gestita da idioti di estrema sinistra, ora si sta esagerando! Vergognatevi!

ribbon04

 

Del caso della conduttrice Siv Kristin Sællmann abbiamo parlato a novembre 2013. Ovviamente la solita banda di parassiti nullafacenti che ci segue da anni da anni (cazzari che si spacciano per antibufala), si affrettò a spargere per la rete il solito marciume da rifilare ai creduloni xenofili filo-islamici, scrivendo che la notizia era “disinformazione” perchè  tutti erano stati invitati a privarsi dei propri simboli nel nome dell’obiettività e dell’imparzialità giornalistica.

Ora, in nome di quella che i veri disinformatori ( troll di partito messi in moto dal PD  e dalla UE ) chiamano “imparzialità giornalistica” sparisce anche la croce dalla bandiera.

croce

Norvegia, islamici protestano: conduttrice Tv obbligata a togliersi la croce

7 nov 2013– Incredibile: la conduttrice Siv Kristin Sællmann bandita dalla conduzione del telegiornale per aver portato una collanina con la croce. “Offende l’Islam e non garantisce l’imparzialità della TV pubblica”.

“Porti una catenina con la croce? Non puoi più condurre il telegiornale, offendi l’Islam”. Sembra incredibile ma è proprio quello che è successo a Siv Kristin Sællmann, uno dei mezzobusti più famosi della televisione pubblica norvegese.

Alla conduttrice norvegese è stato infatti proibito di condurre il telegiornale della NRK se avesse continuato a portare la sua collanina con un pendente a forma di croce. Questo a seguito delle proteste della comunità islamica locale, che ha ricordato come i dipendenti della televisione pubblica debbano garantire la loro neutralità. Evidentemente anche per quanto riguarda indossare simboli religiosi…

Una richiesta che, clamorosamente, è stata accolta dalle alte sfere della NRK. Chissà adesso quando gli islamici chiederanno al governo norvegese di togliere la croce raffigurata sulla bandiera nazionale…

Ecco. Ora ci siamo arrivati!! La croce sparisce anche dalla bandiera

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -