Protestano 50 profughi nel Trevigiano “cattive condizioni di alloggio”

immigrat

 

Una cinquantina di profughi, appartenenti a varie etnie africane, ospitati nelle strutture del Centro di solidarietà (Ceis) di Vittorio Veneto, hanno dato vita a una manifestazione in strada durata un paio d’ore. L’iniziativa di protesta, hanno spiegato, sarebbe stata determinata dalle cattive condizioni di permanenza negli alloggi e per l’attesa eccessiva di uno sblocco della loro posizione.

Per Zaia, “questi episodi sono la certificazione del fallimento di Mare Nostrum”.



   

 

 

3 Commenti per “Protestano 50 profughi nel Trevigiano “cattive condizioni di alloggio””

  1. tornate in Africa e subito !!!!!!!!!!!!!!

  2. Basta guardarli non sono extracomunitari che sono scappati dalla guerra, si lamentano che gli alloggi non sono di loro gradimento, che ci mandassero o una foto o una cartolina delle loro abitazioni o a quale Hotel alloggiavano.
    questi ci stanno prendendo per il c..o e a parecchi forse gli piacciono o per un motivo o per interessi personali, se non gli piacciono se ne tornassero ai loro paesi.

  3. ferruccio pesenti

    ma questi si rendono conto che sono in casa d’altri ! e in casa d’altri si va in punta di piedi e a capo scoperto !! Almeno così mi hanno insegnato. Anche casa mia ha bisogno di manutenzuine (dopo cinquant’anni ) e non ho i mezzi perchè la pensione di mia moglie esodata per sei anni a 15 giorni dal compimento del 60° anno , va questi !! maledetti politici , infatti dobbiamo vivere in tre con la sola mia

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -