Grecia, la Troika viola i diritti umani. “Effetti disastrosi sulla popolazione”

grecia

 

21 dic – Grecia, la Troika viola i diritti umani: “Effetti disastrosi senza precedenti sulla popolazione”. Per il presidente della Federazione internazionale dei diritti umani, Karim Lahidji: “le misure per contrastare la crisi del debito hanno portato a una “violazione dei diritti umani senza precedenti.

I leader internazionali e le organizzazioni hanno agito con il solo obiettivo di salvare le banche senza prendere in considerazione gli effetti disastrosi sulla popolazione.” La disoccupazione è salita sopra il 25% mentre i salari minimi sono scesi del 22%.

Video – Così la troika affama la Grecia, le bugie sulla ripresa

Orrore in Grecia: la polizia antisommossa carica anche i disabili su sedia a rotelle

I medici non possono più operare alcuni pazienti per mancanza di strumentazione e di personale. La libertà di espressione viene negata. Le violenze della polizia nei confronti dei manifestanti sono routine.

Il governo greco condivide con i criminali dell’Unione Europea le responsabilità di questa situazione. Se si andasse a elezioni anticipate, la gente volterebbe pagina per dire no all’austerity e rinegoziare l’enorme debito da 332 miliardi di euro. La Troika, Ce, Fmi e Bce, secondo la Federazione, è dunque colpevole di aver imposto allo Stato di mettere in pratica riforme che incoraggiano la violazione dei diritti umani, mettendo davanti il bene delle banche allo scopo di scongiurare lo scoppio di una crisi sistemica.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -