Svendita Italia: 40% di Ansaldo Energia ceduto a Shanghai Electric per 400 mln

ansaldo8 magg – Il Fondo Strategico Italiano (Fsi) e Shanghai Electric (Sec), leader mondiale nella produzione di macchinari per la generazione di energia e attrezzature meccaniche, hanno siglato oggi un accordo strategico di lungo periodo che prevede l’acquisizione da parte del gruppo asiatico di una quota del 40% di Ansaldo Energia (Aen) e la costituzione di 2 joint venture per la produzione di turbine a gas destinate ai mercati asiatici e lo sviluppo di un centro R&S a Shanghai.

Fsi aveva acquistato da Finmeccanica e dal fondo First Reserve una quota dell’85% di Aen nello scorso mese di dicembre. Fsi, precisa una nota, cede a Sec il 40 per cento per 400 milioni di euro. Viene inoltre avviato un progetto di cooperazione tra i centri di R&S di Genova e Shanghai per lo sviluppo di una nuova tecnologia di turbina a gas. Il closing dell’operazione è atteso entro fine anno a seguito di approvazioni governative e antitrust.

L’accordo Fsi-Sec, si legge, è la più grande operazione Italia-Cina e quindi potrà rappresentare un importante riferimento per le relazioni industriali dei due Paesi. L’operazione consentirà di avviare lo sviluppo di una nuova tecnologia di turbina a gas e di accedere ai mercati asiatici, che sono in forte crescita e rappresentano il 50% del mercato globale. Consentirà inoltre a Aen di ottenere nuovi ordini con importanti impatti sul fatturato e l’occupazione prevedibili in: più 20% incremento del fatturato nel medio-lungo periodo + 3-4 unità all’anno di nuove turbine prodotte a Genova 500 nuovi posti di lavoro, incluso l’indotto di 35 ingegneri Aen in 7 anni.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -