Nuovi europei: muore rapper tedesco che aveva sposato la jihad in Siria

Deso-Dogg2

 

Beirut, 22 apr. – E’ morto in un attacco suicida un rapper tedesco che aveva sposato la jihad ed era andato a combattere in Siria al fianco dei ribelli. Denis Mamadou Cuspert, in arte Deso Dogg, 39 anni, combattente del gruppo islamista Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), e’ stato ucciso da due kamikaze del Fronte Al-Nusra, un gruppo islamista rivale. “Deso Dogg”, nato a Berlino da mamma tedesca e padre ghanese, e’ cosi’ diventato una nuova vittima della guerra nella guerra che sta insanguinando la Siria, quella tra i gruppi islamisti che combattono il regime.

Da jihadista, Denis era diventato Abu Talha al-Almani. La sua morte e’ stata annunciata da un sito islamista. “La nazione islamica e’ insanguinata dalla notizia del martirio di un combattente jihadista, il fratello Abu Talha al-Almani. Che sia accolto da Dio. La sua morte e’ avvenuta durante un attacco suicida portato dai soldati traditori di Abu Mohammed al-Jolani”, il capo del Fronte Al-Nusra, “contro una casa dove si trovavano alcuni nostri fratelli”, si legge nel messaggio.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che l’attentato e’ avvenuto domenica nella provincia orientale di Deir Ezzor, al confine con la provincia di Hasakeh. “Due membri di Al-Nusra si sono fatti esplodere uccidendo 16 membri dell’Isil“, ha spiegato il direttore Rami Abdel Rahman, confermando che tra le vittime c’e’ un combattente conosciuto come Abu Talha. Le gesta dell’ex rapper, chiamato ‘il tedesco’ sono state immortalate in diverse foto e video diffusi sul web. Deso Dogg interruppe la sua carriera di rapper nel 2010 per impugnare le armi e lo dichiaro’ pubblicamente in un video, per il quale fu accusato da un giudice di Berlino di possesso illegale di armi.
In un raid nella sua abitazione furono trovate 16 cartucce di calibro 9 e 22 e fu giudicato colpevole e condannato al pagamento di una multa di 1.800 euro. Il rapper riusci quindi a raggiungere l’Egitto, dove si uni’ ad un gruppo salafita guidato da un egiziano nato in Austria, Abu Usama Al-Gharib, che si proponeva di fondare una colonia salafita per imporre la sharia in Germania. In un altro video diffuso nel 2013, Deso Dogg dichiaro’ di trovarsi in Siria e di essersi unito ai combattenti. Nel settembre del 2013 si diffuse la notizia che era rimasto ferito in un raid aereo dei lealisti. agi



   

 

 

1 Commento per “Nuovi europei: muore rapper tedesco che aveva sposato la jihad in Siria”

  1. Un’altro esaltato vittima del suo fanatismo !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -