Alla Corte UE Berlusconi sarebbe giudicato dalla nipote di Esposito, voluta da Letta

Condividi

 

andreana.esposito28 ago – Se i legali di Silvio Berlusconi decideranno di imboccare l’ultima via giuridica che resta per il loro assistito, quella del ricorso a Strasburgo alla Corte europea dei diritti dell’uomo, rischieranno di trovarsi di fronte ancora una volta un giudice Esposito.

Andreana Esposito, napoletana, classe 1966, professore aggregato di diritto europeo e sistema penale alla facoltà di giurisprudenza alla seconda università di Napoli, componente dell’ufficio studi della Corte Costituzionale, e nipote di Antonio Esposito, il presidente della sezione feriale della Cassazione che ha condannato Berlusconi, è nell’elenco dei giudici ad hoc italiani applicati per il 2013 proprio alla Corte europea dei diritti umani. A volerla a Strasburgo fu Gianni Letta. libero

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -