La UE regala impianti fotovoltaici alle aziende Libanesi

fotov20 ago – Il progetto Med-Solar (Machrek Energy Development-Solar) è a caccia di potenziali beneficiari in Libano. Il progetto, finanziato dal programma europeo di cooperazione transfrontaliera nel Mediterraneo (CBCMed), è alla ricerca di soggetti interessati a beneficiare di sistemi di produzione di energia da fotovoltaico su scala commerciale, che ridurrebbero la dipendenza della propria struttura dalla rete elettrica e il consumo di carburante.

Secondo quanto riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), i progetti pilota saranno realizzati sotto la supervisione del partner libanese del progetto e del programma Onu per lo sviluppo. Il bando è aperto ad organizzazioni non governative, a Pmi commerciali e industriali o organizzazioni le cui strutture si trovino in Libano. Gli interessati possono inviare la loro domanda all’ufficio UNDP CEDRO (Maraad Street, Building 287B, Downtown Beirut) entro il 20 settembre.

Le informazioni sul bando sono disponibili sul sito web del progetto MED-Solar (www.medsolarproject.com). MED-Solar punta a promuovere a realizzare tecnologie innovative nel campo dell’energia solare, in particolare del fotovoltaico. Dopo aver esaminato il quadro legislativo di riferimento in due seminari in Giordania e Territori palestinesi, ora il progetto si concentrerà su attività di ricerca e sviluppo e sulla creazione di una importante rete sostenibile transfrontaliera di fotovoltaico. (ANSAmed)



   

 

 

1 Commento per “La UE regala impianti fotovoltaici alle aziende Libanesi”

  1. Onu per lo sviluppo? 😉

    Infatti:
    .. Il gruppo indiano Tata ha annunciato che tra i motivi che hanno portato alla chiusura di uno stabilimento che dava lavoro a 1500 persone hanno giocato un ruolo importante le politiche climatiche dell’Unione Europea..

    Non lo scrive Topolino ma il Telegraph.

    Comunque tutto pianificato a tavolino.

    Nick Griffin,leader the British National pArty e parlamentare europeo,spiega come il riscaldamento globale viene usato per deindustrializzare…
    Sono pochi i politici che dicono la verita’ su questa ecotruffa. 😉

    In questa italica terra di eco-storditi..Se ai sussidi al fotovoltaico si aggiungono quelli dell’eolico, biomasse, certificati verdi, Cip6 arriviamo a 12 miliardi l’anno (da pagare per i prossimi 20 anni) cui bisognerà aggiungere un altro paio di miliardi l’anno per indennizzare (capacity payments) le centrali termiche che devono stare in stand by per coprire i fabbisogni quando il cielo si annuvola o cala il vento.
    😉

    Ora chiedetevi : perche’ le aziende delocalizzano o chiudono?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -