Tunisia: musulmani tagliano la testa di un giovane accusato di apostasia

5 giu – E’ andato in onda su “Egypt Today” un video in cui alcuni musulmani in Tunisia tagliano la testa di un giovane accusato di apostasia (conversione al cristianesimo) e che ha rifiutato di rinunciarvi.

Nel video si vede un ragazzo tenuto a terra da un uomo col viso coperto. La sua testa è tirata all’indietro ed ha un coltello puntato alla gola. Egli non lotta e sembra rassegnato al suo destino. Si sentono anche un certo numero di preghiere musulmane e suppliche che condannano il cristianesimo che, a causa della Trinità, viene indicato come una fede politeista: “Che Allah sia vendicato sull’apostata politeista“,” Allah potenzierà la vostra religione, lo renderà vittoriosa contro i politeisti “, ” Allah, sconfiggi gli infedeli per mano dei musulmani“, “Non c’è altro dio che Allah e Maometto è il suo messaggero”.

Poi, al grido di “Allahu Akbar!” (“Dio è grande!) l’uomo che tiene il coltello alla gola dell’apostata comincia a tagliare il collo della vittima. Ci sono voluti due minuti per tagliare la testa del cristiano, che viene poi portata in alto mentre gli islamici gridano slogan di vittoria.

Visibilmente sconvolto, Tawfiq Okasha, il presentatore, ha chiesto: “E ‘questo l’Islam? Sono queste le immagini che vengono diffuse attraverso i media in Europa e in America ….?? Potete immaginare?”
Poi, in riferimento alla Fratellanza Musulmana in Egitto e ai salafiti, la cui influenza politica è cresciuta enormemente, chiede: “Sono queste le persone dovrebbero governare?

In realtà, solo l’altro giorno un leader egiziano salafita ha apertamente dichiarato che nessun musulmano ha diritto all’apostasia, o a lasciare l’Islam, sulla base degli hadith canonici, tra cui il comando di Maometto: “Chi lascia la sua religione, uccidetelo“. I manuali islamici più autorevoli dicono chiaramente che l’apostasia è un reato capitale, punibile con la morte.

Durante il primo califfato, decine di migliaia di persone – tramite rogo, decapitazione e crocifissione, sono state uccise semplicemente perché hanno cercato di rompere con l’Islam. Secondo l’Encyclopaedia of Islam, l’opera di riferimento più autorevole per l’Islam in lingua inglese, “c’è unanimità nel confermare che l’apostata maschio deve essere messo a morte.”

Infine, una parola sulla “preghiera” o suppliche ad Allah da parte dei carnefici musulmani nel video: si tratta di standard e formule. Non si tratta solo di gente mascherata, macellai anonimi che supplicare Allah per impegnarsi in atti di male, anzi, alcuni leader musulmani pronunciano apertamente tali preghiere piene di odio.

ATTENZIONE!! IL VIDEO CONTIENE SCENE MOLTO CRUENTE – LA VISIONE E’ ALTAMENTE SCONSIGLIATA A MINORI e PERSONE SENSIBILI

UPDATE: Il video che avevamo inserito è stato rimosso da youtube, ma potete vederlo qui, anche se tagliato nelle sue parti piu’ cruente

Tunisia: i musulmani tagliano la testa ad un giovane accusato di apostasia.
E’ andato in onda su “Egypt Today” il video in cui alcuni musulmani tagliano la testa di un giovane accusato di apostasia – cioé di conversione al cristianesimo – e che il giovane ha rifiutato di rinunciarvi.

E’ questa la religione di pace, amore e tolleranza di coloro che accogliamo a braccia aperte nel nostro Paese? Ne possiamo fare volentieri a meno…



   

 

 

10 Commenti per “Tunisia: musulmani tagliano la testa di un giovane accusato di apostasia”

  1. PAZZI ESALTATI! GLI AUGURO, DI NON SUPERARE MAI LA SOGLIA DI CASA MIA, PERCHE’ (,,,) BESTIE!

  2. Dedicato a tutti i comunisti del cazzo.
    Fateli venire… (…)

  3. Maledettiiiiiii maledettiiiii i finti buonisti e perbenisti lo sanno a cosa ci stanno facendo andare in contro???????????? (,,,)

  4. Ma questi sono pazzi scatenati. Ma quali bestie? Gli animali non si comportano così crudelmente!!!!!!!! Via i muslim dall’Italia anzi via dalla faccia della terra

  5. Scrivo dalla Tunisia,

    la notizia ed il video non hanno suscitato perticolari reazioni, si tratta infatti di un video che circola in rete da precchi anni e in parecchi sospettano anche dell’autenticita’.
    la voce che recita le litanie non parla in arabo tunisino, ma in Siro Irakeno.

    In tunisia non ci sono in giro selvaggi, le intemperanze degli integralisti scandalizzano e preoccupano, ma sono assai limitate ed in genere sedata da quel 98 % di cittadini democratici, magari con vedute piuttosto antiquate, ma di sicuro non violenti e mai che mai assassini.
    La situazione delle sicurezza in tunisia rimane certamente migliore rispetto a tante regioni del sud italia.
    tanto vi dovevo

    E.

    • Enrico, resta pure in Tunisia, in sud Italia ci resto io. Vergognati.

    • ma ci sei o ci fai? Sei un provocatore o uno sprovveduto?
      Ti rendi conto delle minkiate che dici? Dimmi una cosa che cacchio c’entra la sicurezza di un posto con la libertà di religione?
      La Tunisia potrebbe essere il posto più “sicuro” del Mondo , riguardo alla criminalità ordinaria , ma resta il fatto che NON vi è garantita la libertà di religione! E cerchiamo di non fare il solito giochino di cambiare le carte in tavola … NON attacca! Te capì?

  6. SI, la Tunisia è proprio un posto civilissimo e tranquillo. Forse vivi su papalla e non te ne sei accorto.

    Primavera araba Tunisia, Gannouchi: abolire la pena morte è contro la sharia
    http://www.imolaoggi.it/?p=18673

    Tunisia: crocevia predicatori fanatici e jihadisti
    http://www.imolaoggi.it/?p=14976

    Tunisia: migliaia in piazza a Tunisi contro la sharia
    http://www.imolaoggi.it/?p=14368

    Tunisia: salafiti, ancora un oltraggio alla bandiera
    http://www.imolaoggi.it/?p=13661

    Nuova costituzione Tunisia: oltre alla moglie legittima, sia permessa un’odalisca
    http://www.imolaoggi.it/?p=13418

    Tunisia: violenza su donne, piaga per il Paese
    http://www.imolaoggi.it/?p=13098

    Tunisia: no velo in aula, studenti salafiti aggrediscono docenti
    http://www.imolaoggi.it/?p=12952

    Tunisia: proteste per arrivo di predicatore pro-infibulazione
    http://www.imolaoggi.it/?p=11890

    Primavera araba Tunisia: attore aggredito da salafiti con accusa di essere ”miscredente”
    http://www.imolaoggi.it/?p=18395

    Tunisia: altri attacchi salafiti, integralisti giunti con nave proveniente da Palermo
    http://www.imolaoggi.it/?p=18263

    Tunisia: salafiti assaltano caserma, incendiata auto
    http://www.imolaoggi.it/?p=17321

    Tunisia: studenti in gita aggrediti da salafiti
    http://www.imolaoggi.it/?p=17200

    Islam-s Editoriale. Università tunisina in pericolo: Un appello dall’inverno arabo.
    http://www.imolaoggi.it/?p=17134

    Tunisia – Strappo’ pagine Corano, gay condannato a 4 anni
    http://www.imolaoggi.it/?p=15815

  7. armando manocchia

    Nico, ma tu fai parte della redazione di ImolaOggi?

  8. Mi ricordano le barbarie dell’inquisizione spagnola! Questi sono indietro di secoli. Bisogna fermare questa follia!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -