Nato: ‘non è troppo tardi, l’Ucraina, può vincere’

soldati ucraini

Le forze russe hanno conquistato 278 chilometri quadrati di territorio nell’Ucraina orientale in sette giorni, vale a dire la maggiore estensione dalla fine del 2022: è quanto emerge da un’analisi dell’agenzia di stampa Afp basata su dati forniti dall’Istituto per lo studio della guerra.
Tra il 9 e il 15 maggio, nella sola regione di Kharkiv (nord-est) sono stati conquistati 257 km quadrati, mentre gli altri 21 si trovavano in diversi punti della linea del fronte, compreso il villaggio simbolico di Robotyne, nel sud del Paese.

La Nato

“L’Ucraina ha dimostrato al mondo di avere la capacità di ottenere successi senza precedenti sul campo di battaglia. Non c’è nulla che non possano fare. Hanno solo bisogno del nostro aiuto. Per fortuna, altri aiuti sono in arrivo, e non possono arrivare troppo presto. Non è troppo tardi per l’Ucraina per prevalere. La libertà dell’Ucraina non può, non deve e non morirà”.
Lo ha detto l’ammiraglio Rob Bauer, presidente del Comitato militare della Nato, aprendo l’incontro della Comitato militare nella sessione dei Capi di Stato Maggiore della Difesa. ANSA

Pentagono: ‘situazione difficile in Ucraina, siamo preoccupati’

Ucraina, allarme di Kiev: “Situazione sull’orlo del baratro”

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K