Von der Leyen: ”Russia canaglia e Cina in difficoltà”

Leyen e Xi

STRASBURGO, 23 APR – “Non ho dimenticato che nel 2020 molti prevedevano una disoccupazione di massa in Europa e una lunga recessione. Non è successo. Al contrario, oggi abbiamo più persone al lavoro che in qualsiasi altro momento della storia europea. La disoccupazione è ai minimi storici, inferiore al 6%. L’occupazione è ai massimi storici, oltre il 75%. E l’inflazione è ormai vicina al nostro obiettivo del 2%. Cari colleghi, abbiamo attraversato l’inferno e l’acqua alta. Ma per molti aspetti ne siamo usciti più forti di cinque anni fa”.

Leggi anche
Von der Leyen: “Girare le spalle alla Cina non è interesse dell’UE”

Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen intervenendo all’ultima Plenaria del Pe. “Tuttavia, le onde d’urto di queste crisi hanno avuto ripercussioni sulla competitività dell’Europa. Il modello di business di molte industrie europee si basava sull’energia a basso costo proveniente dalla Russia e sul commercio con una Cina in crescita. Oggi ci troviamo di fronte a una Russia canaglia e a una Cina in difficoltà con la domanda interna”, ha sottolineato von der Leyen.

E ancora: “Oltre alla geopolitica, ci sono altre tendenze che influenzano la nostra competitività. Nell’ultimo decennio, la produttività del lavoro in Europa è aumentata solo dello 0,8% all’anno, rispetto all’1,1% degli Stati Uniti. Queste tendenze possono essere affrontate solo con uno sforzo concertato a livello europeo e nazionale. Pertanto, il ripristino del nostro vantaggio competitivo deve essere al centro dell’agenda economica dell’Europa nel 2024 e oltre. Sono assolutamente convinta che, con la spinta necessaria, possiamo dare il via a un nuovo slancio della competitività europea”. (ANSA)

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K

One thought on “Von der Leyen: ”Russia canaglia e Cina in difficoltà”

  1. Questa è sotto inchiesta per aver cancellato conversazioni ufficiali dal suo telefonino in cui compro’ 4 miliardi di dosi di sieri tossici sperimentali(10 per ogni europeo!!) al costo totale di circa 70 miliardi di euro(che pagheremo noi e non lei) .Malgrado cio’ continua a fare i moralozzi con il tono da maestrina dando giudizi a destra e a manca come se fosse il papa.Disgustoso

Comments are closed.