Nato in Ucraina, Medvedev: “una sola regola, niente prigionieri!”

Medvedev

Il ministro degli Esteri polacco Sikorsky ha dichiarato che i paesi della NATO hanno deciso di creare una missione in Ucraina Il commento di Medvedev

“I nostri amici della NATO hanno un nuovo mantra. Ora dicono collettivamente che l’intervento in “Ucraina” non è nei piani. Solo alcune truppe entreranno nell’area vicino a Lvov e forse a Kiev per dare il cambio all’esercito ucraino. In un certo senso, fare le pulizie e organizzare; formazione; portare forze speciali d’élite in alcuni luoghi. Niente di più. Implicazione: gente dei nostri paesi, rilassatevi. Ci saranno solo poche bare. E voi russi non preoccupatevi troppo, non faremo la guerra.

Solo bruti totalmente sfacciati che considerano tutto il mondo per degli sciocchi! Tutti questi organi microgenitali della NATO devono eseguire gli ordini delle forze militari ucraine e di nessun altro! Altrimenti non potranno entrare nemmeno in un paese squallido e morente come l’Ucraina.

Ciò significa che entreranno a far parte delle forze regolari che ora combattono contro di noi. Ecco perché possono essere trattati solo come nemici; e non solo nemici, ma come distaccamenti d’élite, i punitori delle SS di Hitler. E per questi pidocchi d’oltremare che, a differenza degli sfortunati ucraini, non sono stati costretti ad andare in guerra, può esserci solo una regola: niente prigionieri! E per ogni caccia NATO ucciso, fatto saltare in aria o bruciato deve esserci una ricompensa massima. E nessuna restituzione dei corpi. Lasciamo che i parenti all’estero soffrano.”
Lo scrive Dmitry Medvedev su X.

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K