Clima, UE: dal 2026 emissioni navi in mercato CO2. Settore in ginocchio

Von der Leyen: sanzioni contro la Bielorussia

BRUXELLES, 30 NOV – I rappresentanti delle istituzioni Ue hanno raggiunto l’intesa per includere le emissioni del settore marittimo nel mercato Ue della CO2 (Ets). “Si tratta di un accordo storico”, ha detto il relatore dell’Europarlamento sul pacchetto Ets, Peter Liese (Ppe), presentando a grandi linee l’intesa, che dovrebbe portare a un taglio delle emissioni di oltre 130 milioni di tonnellate di CO2 entro il 2030. Il nuovo sistema, ha spiegato, coprirà non solo le emissioni di CO2, ma anche quelle di metano e di biossido di azoto, e dovrebbe cominciare ad applicarsi nel 2024 e coprire tutte le navi Ue dal 2026.

clima truffa

Il ministro Fitto – “La nostra posizione è molto chiara” sull’intesa delle istituzioni Ue per l’inclusione delle emissioni del settore marittimo nel mercato della CO2 (Ets), dice il ministro degli Affari europei, Raffaele Fitto, a margine dell’Assemblea Alis. “Da parlamentare europeo ho contribuito per evitare che ciò accadesse, adesso cerchiamo di capire qual è l’eventuale soluzione”, dichiara. “È chiaro -dichiara il ministro- che noi non possiamo partire prima con il trasporto marittimo e poi con la viabilità, sarebbe paradossale e metterebbe in ginocchio un settore fondamentale. Dobbiamo essere attenti a un approccio eccessivamente ideologico”. (ANSA).

Il Nobel Rubbia smonta la bufala dei cambiamenti climatici
Dossier sulla frode genocida del ”Green New Deal”
L'astrofisico Corbyn: il clima cambia da sempre e l’uomo non c’entra
Documentario – La Grande Truffa del Riscaldamento Globale
Riscaldamento globale: anatomia di una TRUFFA
Finanziamenti per combattere i cambiamenti climatici transitano attraverso ”paradisi fiscali” facendo poi perdere ogni traccia
La colossale truffa delle rinnovabili – di Giusto Buroni