Roma, 170 famiglie al freddo nelle case popolari: protesta in strada

Roma case popolari

“Di nuovo al freddo, ora basta. Comune e Ater dove siete?”. Cassonetti rovesciati in strada e uno striscione che grida la rabbia degli inquilini delle case popolari al freddo. Siamo in via Facchinetti, a Casal Bruciato – Municipio IV – dove nel pomeriggio di lunedì è andata in scena la protesta degli abitanti del quartiere.” Non abbiamo i riscaldamenti da due anni, basta, siamo stanchi. È arrivato il momento che chi dovere provveda a sistemare la caldaia perché il blocco che abbiamo organizzato oggi è solo l’inizio di una lunga serie se la situazione non cambia” ha detto a RomaToday una inquilina di via di Casal Bruciato. Al loro fianco il comitato popolare Casal Bruciato: “Nei giorni scorsi siamo stati negli uffici di Enasarco ma siamo stati trattati con sufficienza e derisi. Dal Municipio, invece, solo uno scaricabarile” hanno commentato gli attivisti.

Poco dopo le 17.00, nel pomeriggio di lunedi, decine di persone sono scese in via Facchinetti e con l’utilizzo di cassonetti hanno bloccato l’accesso alla strada per manifestare la loro rabbia. Sono gli abitanti che vivono nelle palazzine ai civici 25 e 27 di via di Casal Bruciato (proprietà di Enasarco ma gestite da Ater e una scala gestita dal Comune di Roma) e gli abitanti di via Giacinto Facchinetti che abitano nelle palazzine del civico 90, gestite dal Comune.

Una storia nota a Casal Bruciato che – come un orologio svizzero – si ripete ogni anno a novembre, il periodo in cui viene avviata l’accensione dei riscaldamenti nelle case popolari gestite dal Comune di Roma e dall’Ater della Regione Lazio. “Da mesi cerchiamo un dialogo e una soluzione con i responsabili di Ater che nonostante si siano mostrati disponibili non hanno mai dato seguito alle promesse. La caldaia è rotta e le tubature anche” hanno spiegato dal comitato. Gli attivisti hanno aggiunto: “Venerdì sono state fatte le prove di accensione e già era evidente che la caldaia non avrebbe funzionato perché i riscaldamenti sono stati accesi solo in alcuni appartamenti”. Intanto, intorno alle 18.30, sul posto – in via Facchinetti – è arrivata la polizia. “Da qua non ce ne andiamo” hanno concluso gli inquilini.  www.romatoday.it

 

Articoli recenti