Missili Polonia, Zelensky: il mondo non sa cosa sia successo

Zelensky

(ANSA) – KIEV, 17 NOV – “Non so cosa sia successo”: così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sul missile caduto martedì in Polonia. Fino a ieri l’Ucraina ha negato che fosse ucraino il razzo caduto, conclusione alla quale sono invece giunte gli Usa, la Polonia e la Nato. “Non so cosa sia successo. Non lo sappiamo per certo. Il mondo non lo sa. Ma sono sicuro che si sia trattato di un missile russo e sono sicuro che abbiamo sparato dai sistemi di difesa aerea”, ha detto il presidente ucraino Zelensky in un comunicato della presidenza.

(adnkronos) . Biden: “Parole di Zelensky? Le prove dicono altro”. “Non è quello che dicono le prove”. Così, di ritorno alla Casa Bianca dal G20 di Bali, il presidente americano Joe Biden ha risposto alle dichiarazioni del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, per il quale certamente non era ucraino il missile responsabile della morte di due persone in Polonia.

“Non ho dubbi sul fatto che non si trattasse di un nostro missile”, ha dichiarato il capo dello stato ucraino ieri parlando con la stampa. Successivamente, nel consueto discorso video serale, ha precisato che la posizione ucraina “è molto trasparente”. “Vogliamo stabilire tutti i dettagli, ogni fatto. Ecco perché abbiamo bisogno che i nostri esperti si uniscano all’indagine internazionale e abbiano accesso a tutti i dati disponibili ai nostri partner oltre che al sito dell’esplosione”.

 

Articoli recenti