Iran, Borrell: ‘fermare violenze contro i manifestanti’

borrell siria

STRASBURGO – “Ho parlato con Hossein Amir-Abdollahian. Ho chiesto di rendere conto della morte di Masha Amini, di fermare la violenza contro i manifestanti e di rilasciare i detenuti. Il diritto di protestare e il libero flusso di informazioni devono essere consentiti. L’Ue sta valutando tutte le opzioni. Ho anche chiesto all’Iran di cooperare con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica”. Lo ha scritto su Twitter Josep Borrell, alto rappresentante della politica estera dell’Unione europa.

L’Iran risponderà all’Unione europea se Bruxelles adotterà “qualsiasi azione politica affrettata, basata su accuse infondate e volta a incitare rivoltosi e terroristi che prendono di mira la vita del popolo iraniano”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri di Teheran Hossein Amirabdollahian, come riporta Irna, durante una telefonata con l’alto rappresentante per la politica estera dell’Ue Josep Borrell.

L’Ue ha fatto sapere che “sta valutando tutte le opzioni” per “fermare la violenza contro i manifestanti” che da quasi tre settimane protestano in varie città dell’Iran per Mahsa Amini, la 22enne curda morta il 16 settembre dopo essere stata arrestata dalla polizia morale perché non portava il velo in modo corretto.  ANSA

 

Articoli recenti